I pc assemblati

Ogni volta che si deve cambiare un computer è davvero necessario capire cosa ci si deve fare con il computer. Ogni persona ha delle esigenze diverse e ogni persona utilizza il computer con dei compiti diversi.

Chi vuole leggere solamente la posta e scrivere in Word, oppure chi con il pc ci guarda i film o chi vuole giocarci o editare video. La dotazione hardware per queste tre tipologie di utenti è nettamente diversa

Vediamo insieme le diverse dotazioni hardware che dovrebbe avere un computer assemblato, in base all’utilizzo che se ne intende fare

I PC assemblati per ufficio

Per assemblare un PC per ufficio è sufficiente un hardware potentissimo; infatti, un processore di fascia media è in grado di garantire praticamente le stesse funzionalità di uno di fascia più alta.

Sul mercato ci sono molti processori basati sul sistema Intel Core i3 e hanno un costo accessibile rispetto a processori molto più potenti

Si tratta tra l’altro di un processore dual-core a 4 fili con frequenza core di 3,5 GHz e un TDP di 54 W, quindi sarà abbastanza parsimonioso nel suo consumo di corrente.

Come dissipatore di calore per il processore è sufficiente inserire un Nox H-120 che è molto economico e, soprattutto più silenzioso rispetto al modello OEM dell’Intel.

La maggior parte delle CPU prodotte dalla Intel vantano una specifica forma di elaborazione grafica del tipo integrata e solo pochi altri modelli possono offrirla, tranne qualcuno che è possibile trovarlo anche a buon prezzo.

Dovendo quindi assemblare un PC per ufficio con un hardware non molto potente il Ryzen 3 2200G è l’ideale poiché vanta un processore grafico integrato. Il vantaggio principale di una GPU integrata è quantificabile sia in termini di risparmio sui costi che sulle prestazioni che sono medio – alte, e nel caso del Ryzen 3 2200G siamo nei giusti parametri.

Il modello che stiamo recensendo è anche un discreto esecutore per l’informatica di tutti i giorni, e può ritornare utile anche per alimentare un PC da gioco assemblato in modo economico.

Per la Ram bastano 4 Gb ( anche se più Ram c’è e meglio è, anche in previsione di una durata di 4-5 anni) e un hard disk da 1 Tb. La sched avideo è sufficinete quella integrata sulla scheda madre

La tipologia da compute rper Office è la più economica e si può tranquillamente stare su un prezzo da 300 € a 450 €.

I Pc assemblati multimediali

Per chi invece ha necessità di usare il computer per ascoltare musica, vedere film e altro, necessita di un pc più performante di un pc da Office

La scheda video è in grado di gestire molte delle operazioni grafiche di un computer, per cui la scelta è importante quando si tratta di assemblare dei PC multimediali. La scheda video è infatti un componente essenziale sia per giocare che per fare dei lavori grafici e tridimensionali.

Su questo circuito stampato c’è un GPU che è indispensabile proprio per l’elaborazione grafica, ed è in grado di gestirne al meglio i processi ed ottimizzare il segnale video. Esistono due tipologie di schede video integrate, ovvero quelle dedicate ed esterne.

Per un PC multimediale da assemblare dove si intende lavorare con grafica, video editing e modellazione 3D, è necessaria una scheda grafica dedicata adatta e cioè in grado di consentire esecuzione di operazioni più complesse. Per citarne alcune indichiamo la scheda dell’AMD e quella della Nvidia. Infine, se si tratta di un computer portatile, potrebbe ritornare utile una scheda video esterna per aumentare le potenzialità di calcolo del notebook.

La serie Intel core offre in genere agli appassionati le migliori prestazioni per il loro budget, ma per assemblare un PC multimediale con scheda video dedicata vale la pena orientarsi su un Intel Core i -8400 che è il meno costoso della serie.

In alternativa ci sono anche altri modelli come ad esempio l’AMD Ryzen 5 2600X che è in grado di offrire praticamente le stesse prestazioni; infatti, ha un thread identico di 6, agisce con una frequenza di 3,6 GHz rispetto ai 3.7 dell’Intel e monta un socket AM4 invece di un LGA 1151.

Queste differenze minime ed un prezzo decisamente inferiore rendono il core AMD ideale per assemblare un buon PC multimediale con costi minimi, e in grado di garantire delle ottime prestazioni quando si tratta di sfruttare immagini multimediali sia per lavoro che per giochi che non richiedono un’eccessiva risoluzione grafica come ad esempio quelli statici cioè quando non ci sono soggetti o immagini in continuo movimento.

I PC assemblati per gaming

Per assemblare un buon PC per gaming è sufficiente un hardware max 17 ma anche una scheda video potente, una buona SSD e molta memoria. Avere un’unità SSD ha evidenti vantaggi per il caricamento del computer su un disco rigido sia per il tempo iniziale di Windows che quello per aprire un programma come Photoshop o Word, o per caricare una partita. Questo fattore è molto importante, poiché evidenzia solo la maggiore velocità nei tempi di caricamento rispetto a un possibile miglioramento delle prestazioni.

La prima cosa è capire cosa succede quando un gioco sta in questo processo, e passare i file da una memoria come ad esempio un SSD o un disco rigido alla RAM, in modo che il computer possa lavorare più velocemente con il gioco.

Le velocità di lettura di un disco rigido di solito sono di 50 o 60 MB / s mentre in un SSD SATA di solito raggiungono i 500 MB / s. La RAM è in grado di scrivere informazioni a circa 18 GB / s pertanto il tempo necessario affinché le notizie passino dallo storage alla RAM che è molto più ridotto con un SSD grazie alla maggiore velocità di trasmissione.

La RAM ai fini dell’ottimizzazione del gioco è tuttavia anch’essa fondamentale per cui ci sono due importanti fattori da valutare: la quantità di RAM disponibile sul PC e il grado di ottimizzazione del gioco scelto. Se ad esempio ci sono solo 4 GB di RAM nel PC, è probabile che la memoria si saturi facilmente, e quindi il computer deve ricorrere all’utilizzo del disco fisso come memoria virtuale, rallentando significativamente i tempi di caricamento e il funzionamento generale del gioco.

In base a tutto ciò si evince che per assemblare un PC per gaming è meglio equipaggiarlo con un SSD e una buona RAM, in modo da ottenere un sistema in grado di aprire velocemente qualsiasi gioco sia esso un casinò online che una battaglia navale da giocare e magari in multiplayer.

Quale computer scegliere

Come dicevamo poco sopra, il computer deve essere acquistato in base alle reali esigenze, e dall’utilizzo che se ne deve fare.

Se il vostro pc verrà condiviso in famiglia, vi consigliamo di stare su una configurazione intermedia, in quanto magari il pc viene condiviso con vostro figlio o vostra moglie e allora sarà necessario ascoltare la musica o addirittura videogiocare

E’ importantissimo essere consigliati per l’acquisto di un pc se non siete esperti, di configurazioni ne esistono davvero a migliaia e noi ne abbiamo descritte tre, ma credeteci che le combinazioni sono pressochè infinite.

Un pc da ufficio se viene dotato di più ram e di un disco SSD può assolutamente avvicinarsi alle prestazioni di un computer multimediale

Ogni configurazione è un caso a se, scegliete il pc che fa per voi e divertitevi



Lascia un commento